lunedì 20 febbraio 2017

GRANDE PROVA DEI GEMELLI DIVERSI A VITTUONE


Si è corsa domenica 19 febbraio la Mezza del Castello di Vittuone, dove erano impegnati due nostri atleti con diversi obiettivi. Andrea, correva per qualificarsi ai Campionati Italiani di Cross in programma a Gubbio, Salvatore per verificare lo stato di forma in vista degli impegni stagionali, l'uno nella categoria SM, l'altro negli SM50. Andrea con una folta chioma nera e irta che il suo giovane motore non vede l'ora di far svolazzare più velocemente possibile, l'altro con una lucida sfera colma d'esperienza e forza di volontà, oltre a due gambe che hanno calpestato i palcoscenici podistici più esclusivi del mondo, due atleti così diversi eppure uguali, accomunati dalla grande passione per la corsa e dai brividi che solo una gara può dare. Andrea parte molto bene, riesce a stare attaccato al gruppo dei primi sei per quasi tutto il tempo. Corre in modo sciolto e dinamico, passando ai 10 K in poco più di 33'. L'impresa sembra a portata di mano, manca davvero poco, ma al 17esimo km le gambe iniziano a indurirsi e il passo si rende sempre più meno fluido, impedendogli di chiudere nel tempo utile per qualificarsi, ma facendogli conquistare il sesto posto assoluto con un nuovo Personal Best 1h11'46", ben cinquanta secondi in meno rispetto alla mezza di Lodi. Tenendo conto del poco tempo avuto per la preparazione, il risultato acquisisce un valore ancora più marcato. Qualche metro indietro la nostra "vecchia" volpe Salva si è difeso molto bene, correndo in modo facile e sinuoso, con l'inconfondibile leggerezza della sua sagoma e quella tenacia capace di lasciarsi indietro atleti che la giovane età vorrebbe più agevolati e facendo registrare un tempo davvero eccezionale 1h28'31" aggiudicandosi il 15esimo posto di categoria... per uno che doveva correre in scioltezza, davvero un mirabile traguardo. 

El Borde
Uff. Stampa