martedì 11 ottobre 2016

CORRIPAVIA - DEEJAY TEN - MEZZA DI TREVISO

 
Domenica  9 ottobre 2016 è stata una bella giornata, con un venticello frizzante, da vivere di corsa per il nostro gruppo impegnato in tre diverse competizioni, Pavia, Milano e Treviso.
La Corripavia è quella che vede lo schieramento più cospicuo con ben dodici atleti ai nastri di partenza: Bordenga, Cimenti, Diletti, Di Meo, Martucci, Pinna, Sartori, Tondolo, Francavilla, Montisci, Licciardiello e Merante.  Pavia è per noi ormai un appuntamento fisso… una classica ed è sempre bello esserci e correre la gara nella bella città lombarda. La partenza, fissata a ridosso del magnifico Castello Visconteo; il vialone principale, che accompagna gli atleti nel cuore della città vecchia con i suoi pavimenti lastricati a pietra e le strette vie dove si ergono palazzi di classico stile lombardo; le innumerevoli chiese romaniche e il famoso ponte coperto, attraversato dal Ticino, che collega le due rive del centro storico. Il percorso non è dei più agevoli, a dispetto della partenza in lieve discesa, già dal secondo km iniziano saliscendi impegnativi e sterzate improvvise, oltre ai sanpietrini che solleticano le suole. La10 km è da ponderare e cercare di distribuire bene le forze, la maggioranza del gruppo dei runners di Città di Opera è alla seconda uscita stagionale ma dai tempi che si sono fatti registrare con diversi record personali e la società si ritiene molto soddisfatta di come il gruppo stia affrontando il nuovo anno agonistico. L'exploit più interessante è stato senza dubbio quello di Marco Cimenti che ha frantumato il suo precedente 37’10" ottenendo uno straordinario 36'03", collocandosi all’undicesimo posto assoluto, un ottimo viatico per la mezza prossima gara in programma: la mezza di Lodi. Alle sue spalle Luca Bordenga che dopo le pene sofferte alla 10 km di Monza per un virus intestinale, si sta avvicinando con un incoraggiante 37’17" al suo stato di forma migliore. Un altro atleta che cerca la sua condizione ideale è Christian  Sartori che da qualche tempo lotta contro un dolore persistente al ginocchio che però non gli impedisce di portare a casa un buon 42’49". Con un minuto circa di distacco è arrivato Luca Tondolo, che rispetto alla precedente gara dà una sferzata di ben quattro minuti, chiudendo in 43’46". Buonissimo il 47’22" di Antonio Pinna, che considerato il turno di lavoro notturno non si è risparmiato. Ottimo risultato per Federico Di Meo, che rispetto alla 10km. di Monza lima un paio di minuti chiudendo in 48’56". Ottima sorpresa è stata quella di Clorinda  Martucci che riesce ad ottenere un formidabile 50’33" abbattendo il tempo precedente e stabilendo il nuovo personale. Infine Marco Diletti taglia il traguardo a 52’06" bel ritorno alle gare dopo la pausa estiva per lui. Oltre ai protagonisti della competitiva c’è da segnalare anche le prove di Paolo Montisci al ritorno dopo l'infortunio al ginocchio; Daniele  Francavilla che siamo stati contenti di riavere tra le nostre fila dopo un lungo periodo di assenza. I nostri due giovani promettenti del team: Andrea Licciardiello e Nicolò Merante che hanno terminato la loro prova con un ottimo tempo.
A Milano nella stessa giornata c'era in programma la “Deejay Ten” diventato oramai un evento di portata oceanica in grado di attirare quasi 30.000 appassionati pronti a passare per lo più una giornata di puro divertimento e colore tra le vie milanesi, anche se c'è chi come la nostra Astrid Gagliardi è riuscita nonostante la fiumana di gente a ottenere il suo PB, tagliando il traguardo in 46’10". Tra i nostri atleti presenti anche Ettore Zanni che sta tornando in carreggiata e siamo già sulla buona strada… perché ha sfiorato il personale; Diego Pozzi che ha deciso di correre con un gruppo di amici senza badare troppo al tempo.
Nel frattempo da Treviso arriva la notizia inaspettata, Domenico Startari partecipa alla mezza maratona della città veneta. Partito in direzione della provincia trevigiana per festeggiare con i parenti i novanta anni della nonna e con l'idea contestualmente di svolgere il classico allenamento domenicale, si è ritrovato sulla linea di partenza della mezza maratona a causa forfait improvviso di un cugino già iscritto. L'occasione era troppo ghiotta per lasciarsela scappare e così un cambio veloce di nominativo e via, si parte. L’allenamento prevedeva i primi 10 km a buon ritmo ma sostenibili e 11 km a ritmo gara, ovviamente con l'incognita capacità di assorbimento psicofisico della prima parte. Esame superato per lui, arriva in 1:20’:44" ottimo test in vista della mezza di Lodi.
Auguri di buon compleanno a nonna Maria per i suoi 90 anni da tutti i runners di Città di Opera.

Luca Bordenga
ufficio Stampa